Piano cottura induzione

il piano cottura a induzione sta prendendo sempre maggiormente piede in Italia, è un modo nuovo di cucinare e pensare al design e alla funzionalità della propria cucina.

E’ infatti proposto in cucine moderne con design unici, minimal, molto specchiati.

Come funzionano i fornelli a induzione

il funzionamento è a corrente elettrica, la piastra è composta da bobine riscaldare da corrente elettrica che trasmettono, grazie ad un magnete, il calore verso i rispettivi fuochi e gli oggetti soprastanti.

Il calore si trasmette solo se il campo magnetico è attivato, altrimenti non c’è induzione.

Per ottenere questo, è necessario che le pentole o padelle, abbiano un fondo adatto alla cottura ad induzione, tutti coloro che vogliono passare a questo tipo di  cucina, devono anche cambiare il set di pentole e padelle.

Consumi dei piani cottura ad induzione

il discorso dei consumi è da sempre ai primi posti, il motivo principale è perchè la corrente costa di più del gas.

Tuttavia, adesso ci sono in commercio degli ottimi prodotti dotati di standby, limitatori di potenza e boost per bollire acqua, insomma, tutte funzioni che possono migliorare il consumo energetico.

Purtroppo, però, molte in questo articolo approfondiamo il concetto dei consumi.

Efficienza

sono stati fatti molti studi sull’efficienza di questi piani cottura, in paragone al gas, il risultato, dopo un lungo studio che possiamo leggere su wikipedia , non è soddisfacente, in quanto, sebbene disperdano meno il calore, il quale è utilizzato fino al 90%, purtroppo, le emissioni di co2 per produrre energia elettrica sono più elevate del risparmio.

 Migliori piani fornelli a induzione

i migliori sono quelli che oltre ad avere un bel design, siano facili da pulire, La nostra scelta ricade sui migliori:

Miele, Bosch, Neff, Franke

Prezzi piano cottura induzione

i prezzi variano moltissimo in base a quello che vogliamo ottenere, ci sono piastre a induzione economiche, intorno ai 200 euro a invece molto interessanti ed efficienti a 1300, non dimentichiamo anche le piastre portatili